Stampa
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Logo falò

Dopo il successo della prima edizione, contrassegnato da oltre 92.000 visualizzazioni totali sul canale YouTube che continuano a crescere di giorno in giorno, nasce l’idea di una seconda serie.

Stessa formula degli episodi già andati in onda, una trama più articolata e nuovi personaggi ad affiancare quelli già conosciuti dal pubblico.

Il Molise sullo sfondo a mostrare paesaggi, borghi, arte, cultura e realtà imprenditoriali.

Un puzzle che racconta questa piccola regione a 360 gradi mixando sentimento e spensieratezza attraverso un storia in cui ognuno di noi potrebbe riconoscere la propria.

E ancora una volta le aziende private, quelle senza le quali il progetto non avrebbe mai potuto concretizzarsi, quelle che hanno creduto in questa iniziativa e si sono inserite in modo naturale nel narrato, mettendosi in gioco al fine di promuovere se stesse, ma anche questo territorio così poco conosciuto.

L’Associazione Culturale “Il villaggio della cultura” è, ancora una volta, ideatrice e produttrice della docu-fiction, un’associazione che, fin dalla sua nascita, ha posto in essere iniziative sempre molto diverse, ma costantemente tese alla promozione del territorio.

Con questo progetto si è posta tre scopi fondamentali: far conoscere il Molise a chi non l’ha mai visitato; avvicinare e riavvicinare i suoi emigrati sparsi in Italia e nel mondo; mostrare quello che il Molise ha da offrire da tanti punti di vista.

IL TRAILER Una terra chiamata Molise 2

Il trailer è stato pubblicato in web il 31 ottobre e le puntate, quindici questa volta, andranno in onda con la cadenza di due a settimana.

L’auspicio è che il seguito ed il sostegno siano gli stessi della prima serie e che, anche dalle altre regioni italiane e dall’estero, ci sia apprezzamento per quanto realizzato.

L’invito è a condividere gli episodi il più possibile affinché girino nella rete ed arrivino lontano. YouTube ed i social network saranno il veicolo di tale diffusione e, grazie ai sottotitoli in inglese, tutti potranno comprendere ciò che viene detto da chi ha esperienza recitativa e da chi non ha mai calcato le scene.

Sì, perché la “gente comune” quella “della strada” ancora una volta sarà centrale in tutto il narrato. Non solo i titolari delle aziende partner ed i loro dipendenti, ma anche chi si è prestato volontariamente e senza nessun ritorno a prendere parte al progetto solo per dargli un apporto, per il piacere di farne parte e per contribuire al “viaggio” che si intende far fare al Molise intorno al globo.

Nessuna anticipazione per adesso riguardo alla nuova trama, al cast ed alle località toccate, la curiosità e l’aspettativa dovranno indurre il pubblico ad avvicinarsi alla seconda stagione di “Una terra chiamata Molise” e seguirla fino alla fine.

Un format “diverso” dai soliti, originale, a metà fra il documentario e la fiction e che attira proprio per la sua peculiare formula, un format che può contribuire non poco a dare visibilità a questa nostra terra. Un progetto che, ancora una volta, purtroppo, non ha trovato l’appoggio della Regione, grande assente pure nella seconda edizione, nonostante i tanti apprezzamenti dopo la prima serie. Non si comprendono le ragioni di questo mancato affiancamento e quelle che portano a tanta indifferenza.

Ma il Molise, nonostante questo, c’è, il Molise cammina con le sue gambe e grazie a quella gente che lo ama e pretende che emerga dal buio che da sempre lo attanaglia ingiustamente.

Lo dimostra questa docu-fiction e tutto il lavoro che c’è dietro di essa, quello di chi ha imparato a “fare da sé” e si muove con le sue sole forze, consapevole che, prima o poi, il grande pubblico si accorgerà di questo piccolo lembo di terra incastonato fra le montagne e il mare…una terra chiamata Molise!

Il Trigramma e Discover Molise sono lieti di promuovere con questo articolo il duro lavoro di questo team. All'inizio dell'articolo potete trovare il link del trailer e da metà novembre le puntate verranno pubblicate sul canale Youtube "Una terra chiamata Molise".

Cinepresa UTCM2

e-max.it: your social media marketing partner
Visite: 334